Torna su
Max Factor, il make-up dei make-up artist

la storia di Max Factor

la storia di max factor
Il 'Beauty Calibrator' aiutò Max Factor a comprendere i contorni e le caratteristiche del volto femminile.
Il 'Beauty Calibrator' aiutò Max Factor a comprendere i contorni e le caratteristiche del volto femminile.
- SIGNOR MAX FACTOR -
  •  
  • NON NASCI GLAMOUR, IL GLAMOUR SI CREA
  •  
CITAZIONE LA STORIA DI MAX FACTOR
IL PADRE DEL MAKE-UP

Nell'età dell'oro di Hollywood, quando si parlava di make-up c'era solo un nome sulla bocca delle star del grande schermo: quel nome era Max Factor. Make-up artist visionario, creatore di parrucche e inventore, Max Factor era noto per aver creato il look delle più famose icone dell'epoca, come Ava Gardner, Jean Harlow e Marlene Dietrich. Anche se era convinto che il glamour dovesse essere alla portata di tutte le donne.

Nato in Russia, Max Factor emigrò in America nel 1914, stabilendosi a Los Angeles per avvicinarsi alla nascente industria del cinema. La voce della grande competenza di Max Factor si diffuse velocemente: si ritrovò presto a lavorare con le prinicipali star cinematografiche di Hollywood con i prodotti cosmetici che lui stesso aveva inventato per ottenere sullo schermo un look glamour ma più realistico. Nel 1916 cominciò a vendere ombretti e matite per le sopracciglia. Era la prima volta che simili articoli si rendevano disponibili al di fuori del settore. Quattro anni più tardi lanciò una linea completa di prodotti cosmetici chiamandoli “make-up” – un termine da lui stesso coniato.

I prodotti e le tecniche per il make-up creati da Max Factor per l'industria cinematografica e la clientela hollywoodiana gli valsero un Oscar. Ma la filosofia alla base di quello che faceva era che, con i giusti strumenti e le capacità dell'arte del make-up, qualsiasi donna poteva essere glamour. Dal mascara al fondotinta, dall'ombretto al gloss per le labbra, Max Factor mise gli strumenti trasformativi dell'arte del make-up nelle mani delle donne qualunque: per affermare ogni giorno il proprio stile personale.

DAL 1872 A OGGI - LA STORIA DI MAX FACTOR

  • 1872
    Max Factor nasce a Lodz, Russia (oggi parte della Polonia) il 5 agosto. La sua avventura, che definirà il glamour per decenni a venire, inizia con un negozio di prodotti di bellezza a Razan, in Russia.
  • 1914
    Quando Max Factor vide per la prima volta un film, definì terrificante l’uso eccessivo di trucco che trasformava in maschera il viso degli attori. Da ciò nacque un’idea innovativa: creare il primo make-up per il cinema, il cerone Flexible, che permetteva agli attori di apparire al meglio in modo naturale.
  • 1918
    Max Factor introduce il principio Colour Harmony del make-up, termine usato tuttora secondo il quale le nuance dei make-up vanno coordinate a complemento dei colori naturali delle donne: carnagione, occhi e capelli.
  • 1920
    Max Factor inventa il termine make-up e porta il Society Make-up tra la gente comune, dando alle donne la possibilità di emulare il look delle loro star del cinema.
  • 1928 - APRIL
    Il lucido per Labbra, in seguito denominato gloss, viene creato da Max Factor per dare glamour e lucentezza alla bocca delle attrici sullo schermo cinematografico.
  • 1928 - JUNE
    Jean Harlow diventa bionda platino"
  • 1932
    Max Factor costruisce il Beauty Calibrator, una macchina per misurare le dimensioni della struttura facciale fino a entro 1/100° di un pollice, per riuscire a determinare come usare le tonalità per creare il "volto perfetto". Ma ha detto di non aver mai trovato la perfezione!"
  • 1935
    Il Make-up Pan-Cake viene sviluppato per soddisfare le esigenze peculiari dei film in Technicolor, in quanto senza un make-up correttivo per arrivare a una carnagione naturale, il volto degli attori aveva un aspetto mattone o blu. Quando le attrici iniziarono a portarsi a casa grandi quantità di Pan-Cake per uso personale, Max Factor si rese conto che questo suo nuovo make-up regalava un aspetto magnifico con o senza telecamera: in seguito lo intodusse dunque in commercio.
  • 1938
    Max Factor muore a 66 anni. La famiglia decide che il suo nome debba sopravvivere: così il figlio Francis assume il nome di Max Factor, Jr. Un passo naturale, dato che con il padre condivideva il dono di essere un make-up artist dalla grande creatività.
  • 1940
    Max Factor Jr. sviluppa il rossetto Tru-Color, in grado di offrire un alto livello di tenuta del colore senza irritare la pelle. Il prodotto viene testato dalla Kissing Machine, un apparecchio macchina che riproduce il bacio umano applicando una pressione a labbra artificiali coperte di rossetto, in modo tale da misurarne la tenuta.
  • 1947
    Dopo anni di test nei laboratori di Hollywood, Max Factor presenta il Pan Stick. Uno dei test prevedeva che delle modelle esponessero al sole le gambe ricoperte di Pan Stik per osservarne le variazioni del colore. Pan Stik era un prodotto cremoso in stick ideato per essere applicato "con la facilità di un rossetto", in meno di 20 secondi"
  • 1953
    Nasce Creme Puff, la prima miscela all-in-one di base cremosa e polvere. Applicata con un piumino, Creme Puff era come una polvere, però con la tenuta di una crema, con un aspetto più levigato rispetto a entrambe le consistenze.
  • 1954
    Erace viene introdotto tra la gente comune. Inteso originariamente per nascondere imperfezioni, rughe e ombre alla telecamera, Erace è il primo correttore a essere messo in commercio.
  • 1955
    Il make-up Hi-Fi fluid viene messo in commercio successivamente a una ricerca svolta dalla Max Factor Company per la TV a colori. Concepita per fare per il colore quello che la tecnologia ad alta fedeltà aveva fatto per il suono, la gamma Hi-Fi, che comprendeva colori vivaci per guance, labbra e occhi, fu creata per un look "incandescente".
  • 1958
    Max Factor lancia il Mascara con applicatore, il primo che si applica dal tubetto piuttosto che prenderlo con lo spazzolino dall'astuccio.
  • 1984
    Apre il Max Factor Museum in quello che era l' Hollywood Make-up Studio di Max Factor, presso 1666 N. Highland Ave.
  • 1991
    Max Factor entra a far parte della famiglia Procter & Gamble.
  • 2001
    Un’altra grande prima assoluta: Max Factor presenta “Lipinfinity”, il rossetto 12 hour long-lasting con formula no transfer. Tra il 2006 e il 2008, in tutto il mondo ne è stato venduto uno ogni 9 secondi, diventando un’altra iconica dell’innovazione firmata Max Factor.
  • 2004
    Uno dei poiù influenti make-up artist del mondo, Pat McGrath, firma come Global Creative Design Director di Max Factor.
  • 2009
    Max Factor lancia quello che dovrà diventare il suo mascara best steller, il False Lash Effect.
  • 2010
    Max Factor lancia la Colour Effect Boutique. Dallo smalto per unghie agli ombretti, una nuova ed entusiasmante esplorazione nella cosmetica a tutto colore.
  • 2012
    Max Factor lancia l'accessorio glamour per eccellenza, il Rossetto Colour Effect Flipstick: un rossetto innovativo a doppia punta che fa diventare ogni donna un'artista nel miscelare, abbinare e personalizzare il colore delle proprie labbra.
MAX FACTOR 10 ICONIC FIRSTS
MAX FACTOR
I PRIMI 10 PRODOTTI ICONA
Per oltre un secolo Max Factor ha unito la scienza allʼarte del make up, creando prodotti icona leader del mercato.

1914

FLEXIBLE GREASEPAINT
CERONE FLESSIBILE
Il primo Make-Up sullo schermo

1928

LIP POMADE
LUCIDO PER LABBRA
Lucentezza sulle star del grande schermo

1935

PAN-CAKE
PAN-CAKE
Il primo fondotinta disponibile in commercio

1947

PAN STIK
PAN STIK
Il potere del ritocco in un attimo

1953

CRÈME PUFF
CRÈME PUFF
La prima base cremosa con la polvere

1954

ERACE
ERACE
La prima penna correttore sugli scaffali

1958

WAND MASCARA
MASCARA CON APPLICATORE
L'astuccio e lo spazzolino del mascara sono ormai un ricordo

1989

CALORIE MASCARA
MASCARA 2000 CALORIE
Un'icona senza tempo tra i mascara

2001

LIPFINITY
LIPFINITY
Il rossetto a lunga tenuta diventa realtà

2009

FALSE LASH EFFECT MASCARA
MASCARA FALSE LASH EFFECT
Il volume delle ciglia entra in una nuova dimensione